FAIL

TEST

horizontal divider

GREENLIGHT E’ GIUSTO PER TE

horizontal divider
stampa pagina

La IPB non è soltanto un fastidio comune; è un problema in crescita.

Fino a poco tempo fa, l'obiettivo principale della cura della IPB era ridurre i fastidiosi sintomi, divenuti insopportabili, a carico delle vie urinarie inferiori.1 Tuttavia, dati più recenti indicano un altro obiettivo legittimo della terapia della IPB: la riduzione del rischio di complicazioni future.2

Se l'ostruzione uretrale peggiora e non viene curata, possono verificarsi complicazioni, quali3,4:

  • Ritenzione urinaria acuta
  • Ispessimento della vescica con ridotta capacità di immagazzinamento
  • Infezione dell'urina residua
  • Infezione grave delle vie urinarie
  • Ematuria (importante presenza di sangue nell'urina)
  • Calcoli urinari, vescicali e/o renali
  • Danni a carico dei reni
  • Insufficienza renale cronica
  • Vescica ipotonica (flaccida)

Riferimenti:

  1. McNaughton-Collins M, Barry MJ. Managing patients with lower urinary tract symptoms suggestive of benign prostatic hyperplasia. Am J Med. 2005;118:1331-1339.
  2. Carter HB. Prostate Disorders: The Johns Hopkins White Papers. Baltimore, MD: Johns Hopkins Medicine; 2010:1-24.
  3. Benign enlargement of prostate. ADAM Health Illustrated Encyclopedia. http://www.healthline.com/adamcontent/enlarged-prostate. Visitato il ott. 21, 2010.
  4. Barry M, Roehrnorn C. Management of benign prostatic hyperplasia. Annu Rev Med. 1997;48:177-189.