L’OPZIONE GREENLIGHT™

horizontal divider

PAZIENTE

VIDEO ILLUSTRATIVO

horizontal divider
stampa pagina

10 cose da sapere sull'ipertrofia prostatica benigna (IPB)

#1 La IPB è talmente comune che si dice che tutti gli uomini ne soffrono se vivono abbastanza a lungo.1

Non è ancora chiaro quali siano le cause della IPB, ma gli esperti concordano sul fatto che l'invecchiamento e il testosterone influiscano sullo sviluppo di questa condizione.2 La IPB non si sviluppa negli uomini che hanno subito la resezione dei testicoli in giovane età. Analogamente, se i testicoli vengono rimossi dopo che un paziente ha sviluppato la IPB, le dimensioni della prostata iniziano a ridursi.1

#2 Se non viene curata, la IPB può avere conseguenze gravi.

Molti uomini presumono che i sintomi urinari facciano parte del normale processo di invecchiamento e quindi li accettano, adeguando di conseguenza il loro stile di vita.3 Tuttavia, se non opportunamente curata, la IPB può provocare complicazioni non solo fastidiose, ma addirittura dannose per la salute.

#3 A lungo termine, la IPB può provocare l'ispessimento della vescica, riducendo la capacità di immagazzinare l'urina.

Ingrossandosi, la prostata preme sull'uretra, contraendola e provocando un'ostruzione al normale processo di minzione. Per compensare l'ostruzione, la parete muscolare della vescica si contrare con maggiore forza per espellere l'urina. Queste contrazioni forti possono provocare l'ispessimento della vescica, rendendo più piccola la cavità vescicale e diminuendone così la capacità di contenere l'urina. Nel tempo, la vescica trattiene quantità di urina sempre inferiori, rendendo così più frequente lo stimolo a urinare. Con il peggioramento dell'ostruzione uretrale, le contrazioni non sono più in grado di svuotare completamente la vescica, il che provoca la ritenzione urinaria.2

#4 L'urina residua nella vescica può infettarsi e/o provocare la formazione di dolorosi calcoli vescicali.2

Nel ristagno di urina, i microrganismi si moltiplicano con estrema facilità e possono causare infezioni.4 I calcoli vescicali si verificano quando l'urina nella vescica è concentrata e i materiali si cristallizzano. I sintomi possono verificarsi quando il calcolo irrita il rivestimento della vescica o va ad ostruire il getto urinario dalla vescica e includono1:

  • Dolore o pressione addominale
  • Urine di colore scuro o anomalo
  • Presenza di sangue nelle urine
  • Difficoltà a urinare
  • Frequente necessità di urinare
  • Incapacità di urinare se non in determinate posizioni
  • Interruzione del getto urinario
  • Dolore o fastidio nel pene
  • Infezione delle vie urinarie
  • Dolore durante la minzione
  • Febbre
  • Incontinenza

#5 La IPB non è un tumore e non aumenta il rischio di sviluppare un cancro alla prostata.5

Sebbene queste due condizioni siano distinte, possono verificarsi contemporaneamente. Pertanto, è importante che il medico esegua indagini accurate per stabilire una diagnosi esatta.

#6 Una IPB non curata può provocare danni a carico dei reni.

L'aumento della pressione nei reni a causa di una vescica sovraccarica può danneggiare i reni, così come un'eventuale infezione diffusa dalla vescica ai reni.2

#7 Una IPB non curata può provocare ritenzione urinaria acuta.

I pazienti con ritenzione urinaria acuta non possono urinare, anche se hanno la vescica piena. Si tratta di una situazione grave che richiede un intervento d'urgenza.6

#8 La IPB può provocare gravi infezioni delle vie urinarie.

Un'infezione urinaria grave è associata a febbre e brividi e richiede un consulto medico.7

#9 Una IPB non curata può provocare la presenza di sangue visibile nell'urina, una condizione che richiede un consulto medico immediato.

La presenza di sangue nell'urina (ematuria) è provocata dalla dilatazione delle vene sulla superficie della ghiandola prostatica. Il sangue è visibile a occhio nudo e non deve essere ignorato.1

#10 Una IPB non curata può provocare insufficienza renale cronica.

Se l'urina non può fuoriuscire, ritorna ai reni e provoca gonfiore. Quando il blocco determina l'accumulo di urina in entrambi i reni, si verificano aumento della pressione sanguigna e insufficienza renale.1

Riferimenti:

  1. Enlarged prostate. US National Library of Medicine, National Institute of Health. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000381.htm. Visitato il sett. 27, 2010.
  2. Carter HB. Prostate Disorders: The Johns Hopkins White Papers. Baltimore, MD: Johns Hopkins Medicine; 2010:1-24.
  3. Lee AJ, Russell EBAW, Garraway WM, Prescott RJ. Three-year follow-up of a community-based cohort of men with untreated benign prostatic hyperplasia. Eur Urol. 1996;30:11-17.
  4. Urinary tract infections. The Merck Manual of Health and Aging. http://www.merck.com/pubs/mmanual_ha/sec3/ch56/ch56a.html. Visitato il ott. 27, 2010.
  5. Benign enlargement of prostate. ADAM Health Illustrated Encyclopedia. http://www.healthline.com/adamcontent/enlarged-prostate. Visitato il ott. 21, 2010.
  6. Prostate enlargement: benign prostatic hyperplasia. National Kidney and Urologic Diseases Information Clearinghouse. National Institute of Health. http://kidney.niddk.nih.gov/kudiseases/pubs/prostateenlargement/. Visitato il ott. 27, 2010.
  7. Urinary tract infections. US National Library of Medicine, National Institute of Health. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000521.htm. Visitato il ott. 27, 2010.